fare musica

La Musica Celtica racchiude un panorama musicale enorme e solo in parte conosciuto. Non é una tradizione musicale e nemmeno un genere.

Parlare in pubblico o suonare strumento musicale davanti ad un piccolo pubblico spesso significa far scatenare l'emozione o la paura del pubblico che possono divenire fastidiose, se non un vero e p

Vorrei reimparare ad ascoltare come i bimbi: occhioni spalancati, bocca semiaperta, rapiti da ogni piccolo suono, da ogni parola, da ogni particolare.

Basta osservare un violinista, od anche un clarinettista, o persino un flautista per constatare quale cura ogni strumentista dedica al proprio strumento.

Diventare direttore d'orchestra è un sogno della serie voglio fare la modella, l'astronauta, il calciatore, la ballerina o il pilota d'aereo.

Il precedente articolo Studiare musica da adulti è stato letto centinaia di migliaia di volte.

Si può studiare musica da adulti, cantare, imparare a suonare uno strumento musicale a tutte le età, senza limitazioni.

La musica è un linguaggio universale, senza barriere e senza necessità di traduzioni. Unico ostacolo è quel modo un po’ ostico di scriverla sulla carta e ovviamente di leggerla.

Diciamoci la verità!! Oggi in rete si può trovare di tutto. Un pianoforte gratis è difficile (ma non impossibile) ma spartiti e partiture gratis sono alla portata di tutti.

Ogni volta che suono per i bimbi delle scuole elementari o delle medie mi rendo conto che per loro è un'esperienza assai insolita vedere e ascoltare gli strumenti dal vivo.

Ho mosso i primi passi, come insegnante di musica ed esperto esterno alle strutture scolastiche statali, nel lontano 1984.

Conservatorio o Scuola civica. La contraddizione è l'anima d'Italia, nel bene e nel male.

Fare musica insieme ad altri è l'ambizione di quasi tutti gli appassionati di musica e anche di moltissimi professionisti.

L'ascolto della musica riveste un ruolo importante e primario nell'educazione musicale nell'ambito delle scuole elementari.

Quando frequentavo il Conservatorio di Milano erano ancora gli anni settanta.

Uno dei luoghi comuni più perniciosi, per artisti e musicisti, è quello che vorrebbe il pubblico disinteressato alla cultura, alla musica, al teatro ed allo spettacolo in genere.

Io so perchè ai bambini piace la musica. Non lo so perché ho letto tanti libri o perché ho parlato con tanti bambini. Lo so perché un tempo sono stato bambino anch’io.