Le arpe Breton: dall'oriente un'opportunità per gli arpisti

Le arpe Breton possono costituire un opportunità per chi vuole iniziare a suonare l'arpa irlandese e desidera uno strumento buono ad un prezzo accessibile.
Le arpe Breton, il cui nome può trarre in inganno, non sono ne inglesi, ne francesi ne americane, ma vengono costruite in Cina. Fino ad ora dall'oriente molto poco era giunto a noi per quanto riguarda le arpe, e quel poco che ho potuto vedere non raggiungeva uno standard qualitativo accettabile. Le arpe Breton invece possono essere considerate un buon strumento entry-level.

I tipi di legno utilizzati per la costruzione sono tranciati e compensati di tiglio, abete, betulla e mogano sapeli. Sono tutte ricoperte da una leggera verniciatura, compresa la tavola armonica, che le rende meglio rifinite e protette dalla polvere.
Sono arpe leggere, e le leve sono in materiale plastico facilmente manovrabile. Rispetto alle arpe peruviane e pakistane che ho avuto occasione di provare di recente, hanno comunque una costruzione più accurata.

Le Breton vengono prodotte in quattro modelli nominate ciascuna con il nome di un fiore:
Rose, Lotus, Jasmine, e Tulipe.
I due modelli più tradizionali sono Jasmine e Tulipe. La prima ha 34 corde e la seconda 38. Sono entrambi due modelli molto classici nella forma, montano corde di nylon. La prima, Jasmine ha la possibilità di essere alzata con i quattro piedini adattandola alla crescita dei bambini e risultando comoda per gli arpisti che amano viaggiare in compagnia del loro strumento.
L'arpa Tulipe è invece la più grande della serie (147cm) con una tavola armonica più estesa che le conferisce un sono più ampio.

Il modello Rose è l'arpa a 23 corde (altezza 77 cm, peso 4,5 kg) adatta ai bambini più piccoli o agli adulti che desiderano iniziare con un arpa leggera e facilmente trasportabile. Nonostante sia la più piccola, è costruita conservando la stessa distanza tra le corde delle altre arpe, così che gli arpisti che apprendono l'impostazione delle mani su di essa, quando suoneranno sulle arpe più grandi non troveranno alcuna difficoltà.

Il modello Lotus e invece un poco particolare. Ha anch'essa 23 corde ma è più lunga (95 cm) della Rose. Il peso è quasi uguale e si prevede di suonarla anche in piedi tenendola appesa ad una cinghia apposita o seduti sostenendola tra le gambe con un particolare astina di legno.
Questa arpa, negli USA, viene proposta per gli adulti e per quel particolare uso che chiamano "arpaterapia". Questa "moda" americana sta prendendo piede poco per volta anche da noi, ma di questo aspetto ne parleremo un'altra volta.
Sicuramente questo modello non è adatto ai bambini perché non può essere appoggiato in nessun modo ne per terra ne' su di uno sgabello, e per un bambino è troppo pesante da sostenere a tracolla.
Inoltre ho un certa perplessità circa la sua robustezza. Ho avuto occasione di provarne un esemplare nuovo per qualche giorno e la tavola armonica si è scollata dopo soli due giorni da quando ho iniziato ad accordala per portarla a diapason. Non avevo ancora raggiunto il diapason 438! Ho avuto notizia che lo stesso inconveniente è già successo a più di una persona. Forse è un modello che ha bisogno di essere ancora ben collaudato.

Per quanto mi riguarda i modelli che reputo più interessanti, con un buon rapporto qualità prezzo, sono Jasmine e Tulipe.
Queste arpe vengono distribuite in Italia dalla ditta Salvi, ma non direttamente.
Per il nord Italia le potete trovare nel negozio di strumenti musicali Cavalli di Castrezzato (Bs), che tra l'altro propone offerte molto speciali per le scuole che vogliono aprire la classe di arpa celtica.

Leave a comment